Abbigliaggio

Five
Pockets

Per i puristi del jeans solo i 5 tasche possono essere considerati veri jeans, gli altri sono pantaloni in denim. Si caratterizzano quindi per due tasche posteriori, due anteriori ed il famoso quinto taschino "money pocket" posto all’ interno della tasca destra anteriore.

Rivetti

Che siano di rame, cromati o bronzo, i rivetti sono un altro dettaglio che racconta qualcosa in più del jeans d’autore. Più che un ruolo puramente ornamentale, i rivetti nei primi jeans avevano infatti uno scopo ben preciso: rafforzare le tasche dei cercatori d’oro, cariche di pepite, per evitare che si rompessero sotto sforzo.

Retrocintura

E’ l’etichetta cucita sulla cintura posteriore ed è generalmente realizzata in salpa come avveniva nei primi denim storici ecco perchè con il quale comunemente viene definito questo elemento

Bottoni

Sono i due principali metodi di chiusa utilizzati nella costruzione del pantalone denim, il più storico resta comunque la bottoniera.

Fondello

E' il rinforzo interno inserito nel fondo delle tasche posteriori, tipico dei primi jeans che venivano utilizzati come capi da lavoro e avevano quindi bisogno di un maggior supporto per tenere gli strumenti da lavoro.

Etichette

Vengono inserite internamente per fornire maggiori dettagli sulla costruzione del capo e il luogo di produzione, che, nel nostro caso, è 100% made in Italy o meglio nella Jeans Valley marchigiana.

Orlo a
Catenella

E' la cucitura tipica del jeans autentico, utilizzata perché mantiene una certa elasticità.

Cavallotto

Etichetta inserita esternamente per permettere di visualizzare subito la taglia del capo che, poi, normalmente, viene indicata anche all’interno del capo.